Ho trovato 75 risultati per Paolo De Gregorio in tutte le categorie.
Risultati per pagina:
Pagina 1 di 1
"Contro Grillo e Casaleggio montaggi demoniaci nei telegiornali. Tutti possono sbagliare, ma la lapidazione mediatica è vergognosa". Queste sono le parole colte e alte di Dario Fo, che però non danno il senso del bieco materialismo che arma le penne e le telecamere degli addetti ai media. In estrema sintesi,...
Gli italioti appartengono a una razza culturalmente molto strana e indecifrabile: premiano chi li prende per il culo infischiandosene della volontà di loro elettori e delle promesse fatte, dimezzano i voti a chi ha rinunciato a 42 milioni di euro di rimborsi elettorali e ha mantenuto la promessa fatta in...
Uno degli aspetti essenziali della democrazia, e in particolare nella sua dimensione amministrativa, dovrebbe essere la trasparenza e la realtà dei dati di bilancio, al fine di trasmettere al cittadino un giudizio sulle capacità amministrative degli eletti. Questa libertà, che dovrebbe essere un elementare diritto, ci viene negata, come dimostra...
E' Enrico Letta il responsabile della dipartita di Andreotti. Il vecchio navigatore di lungo corso non ha retto alla felicità di vedere di nuovo un democristiano doc alla Presidenza del Consiglio, in un governo che liquiderà quel poco che resta della sinistra, dopo avere ottenuto dal PD il tradimento dei...
Purtroppo la crisi che ci colpisce duramente, che arriva a determinare suicidi di imprenditori e operai, è crisi da decrescita: meno investimenti, meno consumi, meno domanda, più fallimenti, più disoccupazione, più difficoltà per far fronte agli interessi che paghiamo sul nostro debito pubblico. La causa principale di questa situazione è...
Ciò che mi dà più fastidio di tutta la vecchia politica, che è sempre più urgente rottamare, è l'imprendibilità anguillesca dei suoi dirigenti, che la mattina affermano che con l'avversario politico non prenderanno nemmeno un caffè, mentre la sera sono già pronti a qualsiasi accordo, senza rendere conto a nessuno...
A poche ore dalla notizia delle dimissioni del "pastore tedesco" scorre a fiumi la retorica ufficiale del gesto coraggioso, responsabile, di immenso amore per la Chiesa e via santificando. Qui si tratta di capire più semplicemente se la decisione è stata presa perché malato e impossibilitato a continuare, cosa che...
Continuo a stupirmi e ad indignarmi per una campagna elettorale che dimostra tutta la sua arretratezza e autoritarismo aspettando l'ultimo minuto per presentare le liste dei "nominati" e, nel caso del PDL si affida ai plurinquisiti Berlusconi e Verdini la certificazione di moralità dei candidati. Si sente veramente e profondamente...
La demokrazia del PD
7 Gennaio 2013
Leggo con incredulità la notizia pubblicata, oggi 6 gennaio, su "la Nuova Sardegna" così riportata: "respinta l'invasione dei forestieri nelle liste". La notizia è questa: al PD sardo è arrivata la richiesta dello staff nazionale bersaniano di inserire alcuni esterni nelle candidature, in barba ai candidati sardi che si erano...
A giudicare dal rammarico che B. esprime per aver perso l'appoggio del Vaticano ("con tutto quello che ho fatto per loro!"), il peso politico della Chiesa conta, eccome! Oggi si sposta dall'immorale Cavaliere al pio Monti, che va a Messa tutte le domeniche, e non si dimentica di aumentare i...
Ratzinger cattivo maestro
17 Dicembre 2012
"Ferita grave contro la giustizia e la pace", e ho subito pensato che il "pastore tedesco" finalmente si fosse accorto dei 13 miliardi di euro stanziati dal governo italiano per acquistare 100 bombardieri di attacco, cosa inconcepibile in una nazione con il 90% di cattolici che dovrebbero professare il "non...
L'11 ottobre 2007 l'allora senatrice Franca Rame, moglie del Nobel Dario Fo, indirizzava a Livia Turco (PD), ministro della salute del governo Prodi, una interrogazione parlamentare sulle gravi condizioni dei bambini del quartiere Tamburi di Taranto che, come denunciava il primario di ematologia prof. Patrizio Mazza, a 10 anni già...
Dopo la Fornero, con le sue lacrime di coccodrillo, ecco "rigor Montis" che ci preannuncia la sventura di una Sanità in cui si potranno curare solo i ricchi poiché i costi attuali sono insostenibili e le casse pubbliche sono vuote. Il sobrio professore se ne frega dei diritti conquistati a...
La ripresa? Una chimera
19 Novembre 2012
Malgrado Monti, con la vecchia ricetta di tasse e rigore, il debito pubblico è aumentato (duemila miliardi di euro), e gli ottanta miliardi di interessi che paghiamo ogni anno a banche e privati impediscono qualsiasi intervento della mano pubblica su economia, ricerca, opere pubbliche, conducendoci a recessione, declino, fallimento. Sinceramente...
Anche uno come Di Pietro, l'odiato demolitore di Bettino Craxi e del suo partito, alfiere della legalità e dell'etica, subisce la mutazione genetica che contagia tutti i politici di lungo corso e finisce la sua carriera di fondatore e "dominus" di un partito, inventato da sé medesimo, né di destra...
Paolo Gabriele, imputato nel processo farsa, dove i gendarmi pontifici perquisirono la sua abitazione e "trovarono" una pepita d'oro e un assegno, naturalmente portati da loro, non è un ladro e non ha avuto denaro dal giornalista che ha pubblicato parte dei documenti sottratti e fotocopiati. Il vero scandalo è...
Monti nella palude
2 Ottobre 2012
Sostiene Padellaro: "qualcuno può pensare davvero che l'Europa, i mercati e la Casa Bianca possano affidare il grande malato italiano, con tutto il rispetto, ai Bersani e ai Renzi?". Implicitamente qui si afferma un principio culturalmente molto diffuso, ma concettualmente sbagliato, che per governare ci vogliono i professori, i banchieri,...
Ciò che più disgusta dei bagordi e delle gozzoviglie da basso Impero degli esponenti della destra romana è che siano fatti con soldi pubblici durante una crisi economica così feroce che genera fame, ristrettezze, suicidi, fallimenti, tagli alle pensioni. E' evidente che non ci sarebbe nulla da festeggiare, ma molto...
Il governo dei Marchionne
19 Settembre 2012
La politica è come la Chiesa, non muore mai. Facciamo l'esempio del partito democratico: i suoi massimi esponenti pochi mesi fa dichiaravano convinti, "siamo con Marpionne e ci affidiamo alla bontà del suo piano industriale". Insomma, persone che abusivamente si dichiarano di sinistra, si schierano con i padroni, senza tener...
Monti, facci sognare!
6 Settembre 2012
Strano paese il nostro, dove si cerca di screditare il M5S utilizzando un apparato di infiltrati, partiti (PD), televisioni, giornalisti, e non ci si scandalizza che il partito di B., dittatore salito al potere in ragione dei suoi soldi, dell'appartenenza alla P2 e delle sue televisioni, si oppone all'approvazione della...
Abbandonata per manifesta indecenza l'etichettatura di "antipolitica" affibbiata al MoVimento Cinque Stelle, ecco che i principali antagonisti di Grillo, PD e il suo "house organ" Repubblica, le entità politiche che più temono di perdere adepti e lettori, improvvisamente trovano indispensabile occuparsi della democrazia interna al M5S, che mostra "pericolosi segni...
Politica bugiarda e ladra
31 Agosto 2012
La principale ragione per cui ho in odio l'attuale modalità del fare politica e del suo modo di rapportarsi con i cittadini elettori è la sfacciata e plateale DOPPIEZZA: linguaggio diretto, brutale, mirante al sodo, usato per parlamentare e inciuciare tra di loro; sfumato surreale, sfuggente, retorico, quando ci si...
All'armi! Son fascisti
28 Agosto 2012
Bersani ha perso la testa! Ha dato una visibilità enorme a Grillo e al suo movimento politico, in una fase in cui tutti i media a reti unificate avevano steso un velo di silenzio. Come al solito, si è sviluppato un dibattito infinito e confusionario sulla etichetta di "fascisti" data...
L'osservazione più lucida che ho sentito in questi giorni a proposito dell'Ilva di Taranto è di Grillo che scrive: "se io avessi preso 98.000 euro da Riva sarei un uomo finito, perché Bersani no?" La storia, che tutti dovrebbero conoscere, è che l'Ilva pagava ufficialmente i due maggiori partiti politici...
Buon sangue cattolico non mente! Al dunque la comune appartenenza religiosa prevale sui proclami, peraltro fumosi, ideologici, letterari, e Vendola è pronto per un governo progressista con chi aveva Cuffaro tra le sue file e con un PD che cambia sigle, ma ha da 40 anni la stessa dirigenza politica...
Non paghi di aver trasformato la RAI da servizio pubblico a proprietà privata dei partiti (due canali a Berlusconi, uno al PD), massima espressione del potere della CASTA politica che non si combatte ma si accorda e si spartisce tutto, nel nuovo corso voluto da Monti ecco spuntare due veri...
Dopo aver scrupolosamente studiato il fenomeno Grillo, il caro leader dato per estinto, fiocina il delfino Alfano, e si autoproclama, motu proprio, novello condottiero di papponi e piduisti di tutte le risme, definiti abusivamente "moderati". Nulla è più antipolitico di questo atto che avrebbe, come minimo, dovuto avere la cornice...
Il responsabile organizzazione del partito democratico, Nico Stampo, comunica che, in base alla regola statutaria del partito, i parlamentari piddini che avranno compiuto 3 legislature, 94 circa, saranno incandidabili alle prossime elezioni. Finalmente si dirà! Finalmente viene accolta una delle regole che l'antipolitico per definizione, Beppe Grillo, chiede da anni...
Dovrebbe preoccuparci la sollecitudine con cui gli USA quasi ci comandano di salvare la Grecia, ben sapendo che questa nazione si preoccupa dei suoi interessi prima di tutto, e una crisi economica, finanziaria e monetaria europea potrebbe colpire il notevole interscambio commerciale tra le due sponde dell'Atlantico. Una simile preoccupazione...
Se non fossimo immersi in un sistema informativo in cui i "giornalisti" non sono indipendenti, ma sposano, oltre allo stipendio, la "linea editoriale" del loro padrone, tutti si sarebbero accorti che l'unico partito con un programma scritto, con regole nuove per un Parlamento pulito e il costante avvicendamento della classe...
Professori bocconiani e politicanti millantano di una fantomatica "ripresa economica", che sembra più essere una disperata speranza piuttosto che basata su elementi finanziari e di mercato, in una situazione in cui il debito pubblico continua ad aumentare, l'economia è in recessione, i posti di lavoro diminuiscono, le banche prendono soldi...
Visto che al "popolo sovrano" non è concesso lo strumento democratico del Referendum propositivo, è ora di trasformare le prossime elezioni politiche in un pronunciamento popolare su pochi punti che i partiti attualmente al potere non hanno la minima intenzione di toccare. Non si parte da zero, ma da quel...
Quel popolo del 57%
14 Maggio 2012
Tutti gli attuali partiti sono irriformabili e fare appelli affinché cambino pelle o aspettarsi che diventino virtuosi è un esercizio da bamboccioni un po' suonati. I partiti politici devono essere COSTRETTI a cambiare da regole nuove e severe di cui non vogliono nemmeno sentire parlare: -la principale di queste regole...
Appello al popolo del 57%
27 Aprile 2012
Molto scioccamente (o molto furbescamente) Napolitano fa appello ai partiti affinché facciano pulizia al proprio interno, e la cosa suona come un appello agli squali di diventare vegetariani. Contemporaneamente bacchetta severamente i "demagoghi" e gli "antipolitici", come se proporre l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti, limitare a due le legislature...
Quella dell'"antipolitica" è una calunnia freddamente calcolata e veicolata da tutti i partiti politici percettori di sostanziosi finanziamenti pubblici, per neutralizzare la voce di movimenti e della "Rete" che vuole una buona politica, con altre regole. 1)Il discredito che oggi avvolge tutti i principali partiti non è una invenzione di...
Malgrado tutta la storia politica passata e recente abbia dimostrato e dimostri, oltre ogni dubbio, che la prolungata presenza al potere degeneri sempre in forma di dittatura, che trasforma rivoluzionari in moderati, comunisti in monarchici, e che il potere politico dia più dipendenza delle droghe pesanti, ebbene l'umanità non riesce...
La politica, quella con la P maiuscola, è una cosa con cui tutti dobbiamo fare i conti, se non vogliamo condannarci alla irrilevanza, alla passività, e lasciare il campo libero alle oligarchie finanziarie, industriali, religiose, che la loro politica la fanno tutti i giorni con mezzi enormi e fondamentalmente vogliono...
Il "governo tecnico" ci spiega in modo esauriente che la TAV: "si deve fare perché si deve fare" e sembra affidarsi più alla repressione poliziesca, auspicata anche da PDL, PD, Terzo Polo e Lega, che ad un tavolo di riflessione. L'unica altra "motivazione tecnica" è che la nostra economia e...
Tav, le esequie del Pd
5 Marzo 2012
Da Santoro giovedì sera agonizzava tristemente un vecchio disincantato, con la faccia scolpita dalle rughe che hanno somatizzato rinuncia e rassegnazione, che biascicava quattro frasi in politichese, totalmente inadeguato di fronte a Travaglio e Landini, ben informati e lucidi sul problema che si dibatteva, la TAV, espressione piena del partito...
Taxi e farmacie: che fare?
28 Febbraio 2012
La democristiana Merkel ci ricorda che i governanti devono "servire il popolo" e se questo fosse lo spirito con cui il pio cattolico Monti si appresta a riformare i servizi resi dai taxi e dalle farmacie dovrebbe proprio regolarsi così: -nessun titolare di licenza per auto pubbliche deve aver ricevuto...
Facciamo una premessa. La cosiddetta "opinione pubblica", nei grandi numeri, si forma negli ascolti televisivi, nei messaggi delle canzonette, nelle aggregazioni spontanee che nascono nelle curve degli stadi, nei "suggerimenti" delle mode, e non attraverso giornali, libri, politica. Il peso di un ragionamento di un Celentano o di un Vasco...
Le parole e...i fatti
19 Febbraio 2012
Mi sento di appoggiare, per la prima volta, provvedimenti governativi che vanno nella direzione opposta alla melma del bieco ventennio berlusconiano. Il primo è il NO netto alle Olimpiadi a Roma, che sarebbero costate almeno dieci volte il preventivo, e avrebbero scatenato le orde dei palazzinari, delle cricche, e dei...
Inventiamoci il futuro!
3 Febbraio 2012
Noi tutti viviamo nella gabbia PRODUZIONE-CONSUMO, oggi globalizzata, che tiene insieme, nella stessa barca, capitale e lavoro, le due entità fondamentali, legate dal medesimo interesse di salvaguardare il sistema: a me i profitti, a te il lavoro e il consumo, e vedi di consumare perché sennò non c'è più neanche...
La civiltà multinazionale
31 Gennaio 2012
Secondo una inchiesta pubblicata dal New York Time, basata su documenti della multinazionale Apple e su testimonianze di ex impiegati e dirigenti, le condizioni di lavoro nelle fabbriche cinesi, dove si producono i gioielli della "mela", sono le seguenti: -12 ore al giorno per 6 giorni la settimana -paghe al...
La "Rivoluzione" siciliana
23 Gennaio 2012
La "rivolta dei forconi" in Sicilia, che sta bloccando tutta la economia dell'isola, ci sta comunicando alcune cose: -cervelli piuttosto raffinati hanno capito che ormai la vecchia politica e la Casta politica siciliana sono totalmente impresentabili e vanno sostituiti con nuovi "dirigenti" che nascano da una lotta vittoriosa, "popolare", sulla...
Nel "confessionale" di Fabio Fazio è il turno del premier professore, elevato a quel ruolo da una classe politica così mediocre e screditata da essere incapace di gestire una crisi dopo decenni di promesse di miracoli e benessere per tutti. Certo salta agli occhi la ponderatezza e la misura con...
Proviamo ad elencare i fattori di instabilità che si stanno concentrando nell'area del petrolio mediorientale, che rendono possibile e probabile un conflitto militare di proporzioni tali da ripercuotersi su tutte le economie mondiali. -la minaccia iraniana di bloccare lo stretto di Hormuz (da cui passa il 40% del petrolio mondiale)...
Burro o bombardieri
30 Dicembre 2011
Passa sotto silenzio anche a Natale il grande scandalo, etico ed economico, che riguarda l'acquisto da parte dell'Italia di 131 caccia-bombardieri dalla multinazionale USA Lockheed Martin, per la modica spesa di 15 miliardi di euro, tra l'altro anche difettosi per stessa ammissione del Pentagono. Ma non è tutto. Mantenere operativo...
Il futuro incerto
25 Dicembre 2011
Sovrappopolazione, riscaldamento globale, diminuzione delle risorse alimentari, crisi del petrolio, spese militari, globalizzazione finanziaria con enormi poteri alle banche, sono le "piaghe" del nostro tempo, vanno riconosciute razionalmente, vanno indicate come fattori di grandissima crisi, impossibile da risolvere con i metodi tradizionali, tipo la favola dello "sviluppo" e del rilancio...
Bloccare la indicizzazione al costo della vita delle pensioni oltre i mille euro è stata una vigliaccata del governo dei banchieri, al punto di far sgorgare lacrime persino al ministro relatore. Più che illuminati accademici bocconiani i cosiddetti "tecnici" assomigliano molto a pedanti ragionieri che cercano di far quadrare i...
Sarebbe molto utile a tutti se provassimo a mettere alcuni punti fermi nella babele di disinformazione che ci bombarda, consapevoli che i mezzi di disinformazione, i cosiddetti media, sono di proprietà privata e guardano le spalle a interessi privati, quando sono "pubblici" come la RAI guardano le spalle ai partiti...
Il paradiso globale
22 Novembre 2011
Montefano, cittadina delle Marche. 126 dipendenti della fabbrica BEST, specialista in cappe per cucine, di proprietà della multinazionale americana NORTEK, hanno trovato la loro fabbrica chiusa, dopo che nottetempo tutti i macchinari erano stati caricati con destinazione Polonia, nuova sede produttiva. Ecco servito un altro regalo della globalizzazione che rende...
Facciamo il punto
16 Novembre 2011
Non è male ricordare che è l'economia il primo di tutti i poteri e, quando i riti bizantini della politica diventano un serio ostacolo alla soluzione dei problemi, ecco la zampata della Confindustria e delle banche che impongono il loro uomo, Mario Monti, quale primo ministro. Il gesto significa commissariare...
Santoro ha fornito la prova che ci può essere un nuovo editore: i centomila cittadini che hanno risposto al suo appello finanziando "servizio pubblico" sono a tutti gli effetti gli editori e lo saranno finchè il programma corrisponderà alle loro aspettative. Però quanto prima si dovrà affrontare la questione di...
Le corruzioni possibili
2 Novembre 2011
Se si utilizzasse il metodo di imparare dagli errori, constatando i guai che fa una classe politica troppo a lungo seduta nei luoghi del potere, inquinata da soggetti sottoposti a procedimenti penali, con lo scandalo della compravendita di deputati eletti in altre liste, ormai diventata casta inamovibile e improcessabile, distante...
Ho guardato il 9 ottobre il bel programma di Iacona su Rai3, e in particolare la parte che riguardava la crisi dell'agricoltura. Quelle terre del Sud, da secoli coltivate a grano, abbandonate agli sterpi perché il prezzo pagato dai grossisti non è remunerativo delle spese per la coltivazione e il...
Sabato 22 ottobre, in Tv da Fazio, abbiamo ascoltato un Dario Fo totalmente controcorrente, che ci parla di una crisi globale che può arrivare a privarci di cibo ed energia, a fronte dello sciocco ottimismo governativo di facciata e della solita litania sulla crescita economica. Egli osserva che da questa...
Rottamiamo questa politica!
24 Ottobre 2011
Se laicamente considerassimo la politica una attività lavorativa molto delicata ed impegnativa, dove si decide la destinazione di grandi somme di denaro, e dove etica sociale, onestà, capacità organizzativa dovrebbero essere un tutt'uno, forse dovremmo imporre alla politica delle regole, che peraltro si pretendono per posti di lavoro infinitamente meno...
Se la democrazia fosse una cosa seria, regole severissime dovrebbero proteggere i cittadini dalle falsità veicolate dai mezzi di informazione, perché il "popolo sovrano" forma le proprie convinzioni quasi esclusivamente guardando la TV, e in parte minore leggendo giornali, libri, riviste, in una campagna elettorale che dura 365 giorni l'anno,...
Anche quando attacca Berlusconi, la CEI e il suo capo Bagnasco sconfinano in politica, e la cosa non ci piace. E l'intervento è squisitamente politico, dove il Vaticano arriva buon ultimo a fare critiche, dopo che tutte le parti sociali, Confindustria, sindacati, partiti, hanno chiesto al sultano di fare fagotto,...
Il paese reale
27 Settembre 2011
Gli operai di Termini Imerese, ormai virtualmente fuori dalla fabbrica FIAT, rimpiangono la forza territoriale della mafia, oggi indebolita, che a loro dire non avrebbe mai permesso la chiusura dello stabilimento se fosse rimasta forte. Al Nord Italia buona parte della classe operaia ha votato Lega, ma questa bella pensata...
Il pesce puzza dalla testa
13 Settembre 2011
Il "paese di merda", come è stato elegantemente definito dal nostro sultano, emana il suo fetore proprio dalla testa, dalla sua classe dirigente, che pretende l'impunità nonostante sia chiaro a tutti in quale palude di corruzione, incapacità, immoralità, saccheggio della cosa pubblica, sia impantanata. Sicuramente chi è costretto per sopravvivere...
Globali? No grazie!
1 Settembre 2011
Non sono molti quelli che riconoscono la grande lungimiranza dei cosiddetti no-global, che intuirono molti anni fa i grandi guasti che avrebbe portato la globalizzazione, e moltissimi sono coloro che oggi ritengono la crisi inevitabile e senza alternativa. Persino Tremonti, di cui abbiamo subito per anni le saccenti ed incomprensibili...
Pd: partito democristiano
26 Agosto 2011
Buon sangue non mente! Incurante dello sdegno di massa espresso sul web per i privilegi della Chiesa, che non paga le tasse sulle sue attività economiche (immobiliari, alberghi, etc.), il Presidente del PD, Rosy Bindi, insieme al collega Casini, difende a spada tratta il Vaticano che umoristicamente invita tutti a...
C'è un notevole fermento in Rete riguardo l'esenzione del Vaticano da qualunque partecipazione ai sacrifici imposti a tutta Italia dalla manovra economica che deve fermare una crisi finanziaria e produttiva finora negata e non governata. Sono anni che insisto nel denunciare la profonda anomalia italiana, che mette in mora la...
In molte persone si è accentuata la sensazione che non siamo più protagonisti del nostro destino, in quanto immersi in un sistema globale che ogni tanto ci sommerge con le sue ondate speculative, con flussi migratori, con regole che ci impediscono di difendere le nostre produzioni. La situazione è molto...
Quasi tutti concordano nel giudicare che la ventennale vita del berlusconismo sia stata resa possibile da una opposizione inadeguata, divisa, senza un programma, con dirigenti vecchi, rimasti in carica nonostante fossero responsabili di tutta la collezione di sconfitte subite da un inesistente centro-sinistra. Questo consente a B. persino di affermare...
Se non ora quando?
27 Luglio 2011
A 35 anni dalla nascita del femminismo e dalla scelta di identificare nell'uomo l'avversario o addirittura il nemico, il neo movimento delle donne visto in Piazza del Popolo a Roma qualche mese fa e più di recente a Siena, nonostante l'urgenza dello slogan di riferimento, sembra prendersela abbastanza comoda e...
Per una TV senza padroni
5 Luglio 2011
Finora soltanto "il Fatto Quotidiano" è una realtà di editoriale di peso, senza padroni né padrini politici, nata dall'incontro e la collaborazione tra un gruppo di giornalisti, che oltre a questo meraviglioso e orgoglioso gesto di autogestione, ha dimostrato etica sociale rifiutando il finanziamento pubblico ai giornali, al contrario di...
Tu quoque, Vendola!
4 Luglio 2011
La prima cosa che dovrebbe fare Vendola, prima di parlare di primarie in competizione con i candidati del centro-sinistra, sarebbe quella, elementare, di farci capire la reale collocazione dei tre partiti che lo compongono. Infatti, nessuno precisa, una volta per tutte, ciò che è evidente alle persone semplicemente oneste...
Il vento non cambia mai
1 Luglio 2011
Chi pensava che le vittorie di Milano, Napoli e dei Referendum fossero l'inizio di un profondo ripensamento di tutti i partiti, eccolo servito: si offrono salvagente al Cavaliere in coma, si è disponibili a leggi che limitano le intercettazioni telefoniche, si continua nel minuetto delle alleanze, la gente non conosce...
La politica dal basso
16 Giugno 2011
"Grazie grandi partiti, per averci convinti definitivamente che dobbiamo fare da soli". Musica per le mie orecchie queste parole di Marco Travaglio, che così si carica sulle spalle la grande questione irrisolta della casta politica barricata nel Palazzo, con una destra di governo, il cassonetto della libertà, costituito da tutti...
Santoro-Rai
13 Giugno 2011
Al di là di ogni decenza. Al di là delle leggi di mercato che vedono Santoro portare profitti alla RAI. Al di là delle evidenti convenienze del monopolio privato ad eliminare un concorrente, ecco la nostra democrazia reale che obbedisce agli ordini del sultano che, non contento del potere che...
Scippo di referendum
9 Maggio 2011
Sento spesso, nelle vuote esternazioni dei politici di ogni tendenza, sperticati elogi sulla saggezza e maturità degli italiani, che "non sono mica fessi", che "non sono così coglioni da votare la sinistra", che "siamo una grande nazione", che "la nostra è ormai una democrazia matura" e via complimentandosi con i...
Nel tempo "storico" in cui gli inquisiti o condannati, presenti in Parlamento, hanno l'impudenza di chiedere la "responsabilità civile" per i giudici, invocando l'uguaglianza di tutti i cittadini nel pagare i propri errori, ecco l'occasione per chiedere (se esistesse una opposizione) la responsabilità civile per quei politici che firmano leggi...
1